Dentista Firenze :: Studio Dentistico Associato Fazi Colangelo - Firenze

This page in english Pagina in italiano 閱讀中國

 

Le prestazioni erogate dallo Studio Dentistico Associato Fazi Colangelo


Conservativa
La conservativa è la cura delle lesioni cariose. E' la terapia fondamentale dei denti che previene la formazone di problemi endodontici, ascessi, etc.

Tradizionalmente venivano adoperate otturazioni in amalgama, miscela di metalli contenete argento e mercurio. Questo materiale garantiva elevata durata nel tempo per le sue caratteristiche di resistenza alla frattura e buone capacità di sigillo. Purtroppo l'estetica del materiale risultava scarsa con un deterioramento nel tempo che portava i denti a colorarsi di grigio.

Oggi vengono impiegati materiali compositi che sono di colore bianco e che abbinati a tecniche adesive garantiscono dei buoni risultati di durata. Per poter utilizzare tali materiali è necessario impiegare la diga ovvero un telo che isoli il dente dalla saliva e consenta di poter impiegare le sostanze adesive.

Le cosidette otturazioni bianche sono oggi impiegabili in tutte le situazioni per sostituire vecchie otturazioni o curare nuove lesioni cariose sia nei denti anteriori che nei denti posteriori.

In casi in cui le otturazioni siano molto grandi, si possono realizzare gli intarsi in composito ovvero otturazioni costruite in laboratorio e poi cementate sul dente successivamente. I compositi da laboratorio hanno proprietà meccaniche superiori che garantiscono la riuscia di restauri di dimensioni considerevoli.

Le ricostruzioni dei denti devitalizzati hanno beneficiato negli ultimi anni di estese ricerche nel campo dei perni in fibra e compositi, che oggi hanno definitivamente sostituito i perni moncone in oro e le ricostruzioni in amalgama.

Il Dott. Fazi ha l'onore di essere parte del gruppo di ricercatori dell'università di Siena che maggiormente hanno contribuito a livello mondiale, con oltre 300 pubblicazioni su riviste internazionali, nello sviluppo dei perni in fibra di vetro.

Prima Dopo
Ricostruzione in composito prima Ricostruzione in composito dopo
Ricostruzione in composito prima Ricostruzione in composito dopo


Endodonzia - Torna all'inizio della pagina
E' la branca che si occupa del trattamento dell'interno del dente una volta che questo ha perso di vitalità o è degenerato in seguito ad una carie profonda. Consente di recuperare denti che hanno dato origine ad ascessi e consente di trattare lesioni croniche generalmente chiamate granulomi.

Importanti avanzamenti tecnologici hanno sviluppato strumenti che consentono terapie endodontiche una volta non possibili.

Gli strumenti usati per ripulire le radici dentali sono oggi fatti con leghe al Nichel-Titanio che consentono elevata flessibilità e resistenza alla rottura e possono essere montati su manipoli rotanti riducendo i tempi operativi.

Strumenti di ingrandimento ottici abbinati a fibre ottiche consentono di vedere all'interno delle radici dentali ed individuare eventuali difficoltà al trattamento.

Moderni strumenti chiamati localizzatori di apici consentono di misurare la corretta lunghezza delle radici e funzionano da veri e propri navigatori all'interno dei denti.

Altri moderni strumenti quali il “System B” o la siringa “Obtura” consentono di sigillare il dente con materiali termoplastici in totale sicurezza ed affidabilità riducendo i tempi operativi e garantendo risultati ottimali.

Tutti questi strumenti sono utilizzati di routine nel nostro studio per garantire un elevata qualità e predicibilità del trattamento.


Protesi fissa su denti - Torna all'inizio della pagina
La protesi fissa è la branca che si occupa del restauro protesico di denti fortemente compromessi mediante corone (capsule) o ponti per sostituire denti mancanti.

I denti posteriori devitalizzati spesso necessitano un ricopertura per garantire una adeguata resistenza ai carichi masticatori e prevenire eventuali fratture radicolari.

Le corone sono denti realizzati in oro rivestito da ceramica, il miglior compromesso tra estetica e resistenza nel tempo. Recentemente lo zirconio, uno speciale tipo di ceramica, ha introdotto restauri completamente in ceramica che offrono risultati paragonabili all'oro-ceramica con un ulteriore miglioramento estetico. Con sofisticate tecniche di gestione dei tessuti gengivali e di impronta, con protesi provvisorie di elevata qualità, si possono realizzare restauri protesici indistinguibili dai denti naturali.

I provvisori vengono inseriti nella stessa seduta di limatura dei denti e sono fatti per forma e colore come i restauri definitivi. L'accurata esecuzione dei provvisori è un passaggio fondamentale per garantire confort e sicurezza al paziente limitando i disagi dovuti all'eventuale decementazione dei denti, per garantire un buon risultato estetico abbinato ad una buona funzione e a una salute delle gengive. Tutti i provvisori vengono eseguiti nel laboratorio interno allo studio consentendo un elevato controllo qualitativo e una riduzione dei costi per il paziente.

I ponti tradizionali per sostituire denti mancanti sono stati in parte soppiantati dagli impianti ma mantengono un loro ruolo fondamentale la dove esistano ponti esistenti da sostituire in presenza di radici ancora valide.
I cosiddetti circolari, protesi fisse unite di tutta l'arcata non vengono più eseguiti in quanto molto rischiosi dato cheo un eventuale problema ad un dente si ripercuoteva sull' intero lavoro. Oggi si preferisce eseguire ponti al massimo di 3-4 elementi e magari ove necessario inserire degli impianti.

Tutte le protesi vengono realizzate su articolatore semi-individuale o completamente individualizzato in modo da garantire la migliore qualità dei contatti occlusali.

Tutte le ceramiche sono realizzate da uno dei migliori tecnici italiani con un training specifico da maestro ceramista sia in Germania che in Svizzera.

Tutti i restauri protesici sono garantiti per cinque anni e realizzati per durare almeno 20 anni.

Il dott. Fazi è tra i pochissimi a livello italiano a vantare una specialità americana in protesi, specialità assente in Italia nonostante la protesi rappresenti in assoluto la branca più difficile dell'odontoiatria.

Prima Dopo
Vecchio circolare inadatto Nuovo circolare in ceramica
Vecchia corona inadatta Nuova corona in ceramica
Situazione dentale sgradevole Ripristino dentale con circolari in ceramica


Protesi rimovibile - Torna all'inizio della pagina
La tradizionale dentiera rimane una valida alternativa di trattamenti nei pazienti edentuli che presentano un modesto riassorbimento osseo.

In casi di riassorbimento osseo più marcato l'instabilità delle protesi viene risolta con l'inserimento di impianti e la realizzazione delle cosìdette “overdentures”. Mediante degli attacchi simili a bottoni automatici le dentiere vengono ancorate agli impianti e diventano molto stabili e sicure.

Tale trattamento viene oggi eseguito routinariamente a carico immediato, ovvero nella stessa seduta chirurgica di inserimento degli impianti vengono connessi gli attacchi e il paziente può, durante il periodo di guarigione (tre mesi circa), avere la protesi stabile e sicura.

I denti vengono individualizzati e disposti in modo da ottenere una estetica ed una funzione fonetica e masticatoria ottimale per il singolo paziente.

Overdenture sul modello
Overdenture
Overdenture in situ
Overdenture applicata


Implantologia - Torna all'inizio della pagina
L'implantologia è la maggiore scoperta del secolo passato in odontoiatria. L'utilizzo di viti in titanio che funzionano da radici artificiali costituisce una incredibile opportunità terapeutica per rimpiazzare denti mancanti. Tali viti vengono inglobate dall'osso neo-formatosi in stretta apposizione e una vota integratosi sembrano durare indefinitivamente.

La nostra struttura negli ultimi anni è diventata un riferimento nazionale per i corsi di aggiornamento professionale per i dentisti nella metodica STRAUMANN, ditta Svizzera leader mondiale in implantologia.

Vengono eseguiti interventi dal vivo con ripresa televisiva a circuito chiuso di casi complessi a carico immediato.

Radiografia struttura e impianti Dettaglio impianto inserito


Implantologia guidata – Protocollo NOBELGUIDE™ - Torna all'inizio della pagina

Si tratta di una importante innovazione in implantologia orale che consente una riduzione dei tempi di trattamento, una maggiore precisione del piazzamento impiantare, una chirurgia indolore perché non necessita di alcuna incisione chirurgica.

Si esegue innanzitutto una precisa pianificazione protesica individualizzata della forma e posizione dei denti per una perfetta funzione ed estetica del paziente. Questo si traduce in una guida radiografica con la quale si eseguirà una TAC dei mascellari mediante uno specifico protocollo di acquisizione dove sarà visibile la futura posizione dei denti.

I dati così ottenuti verranno acquisiti da un software che consentirà al chirurgo di eseguire una sorta di chirurgia virtuale simulando la posizione degli impianti ideale nel rispetto delle strutture anatomiche con un margine di errore inferiore al millimetro (immagine a sinistra). La pianificazione sarà tradotta in una speciale guida chirurgica ottenuta mediante la tecnologia CAD CAM (immagine a destra).
 

Pianificazione computerizzata Dima chirurgica fresata

A questo punto si eseguirà l’intervento in anestesia locale e per via transmucosa ovvero senza necessità di incidere le gengive e quindi senza la necessità di suture e di conseguenza con gonfiore e dolore post-operatorio praticamente assenti. I tempi dell’intervento sono drasticamente ridotti: un’ora al massimo nel caso di arcate complete contro le 2-3 ore della chirurgia tradizionale.

Nei casi con scarsa quantità d’osso tale tecnica consente di inclinare gli impianti e di aggirare l’ostacolo in totale sicurezza, eliminando la necessità di procedure d’innesto osseo.

E’ possibile nel giorno stesso dell’intervento consegnare dei provvisori fissi, precedentemente preparati, con un protocollo consolidato di carico immediato. Il paziente quindi esce dalla seduta chirurgica già con i denti fissi provvisori che gli consentiranno una perfetta funzione fonetica e masticatoria oltre ad un estetica adeguata.

Dopo 6-8 settimane di attesa per ottenere un iniziale osseointegrazione si può procedere a realizzare i definitivi, tenendo conto delle informazioni ottenute dai provvisori, che possono essere in oro-ceramica, completamente ceramici in zirconia, oppure nel caso delle arcate complete in titanio-composito.

Gli impianti Nobelbiocare, industria leader mondiale, sono coperti da garanzia e vengono quindi sostituiti gratuitamente in caso di rigetto che comunque è possibile ma in percentuali molto ridotte (inferiori al 3%).

La protesi è garantita 5 anni per i materiali estetici e 10 anni per le strutture metalliche ed è concepita per essere eseguita in modo avvitato ovvero rimovibile da un dentista anche a distanza di molti anni. In pratica anche dopo un lungo servizio si possono sostituire i materiali di rivestimento estetico (ceramica o composito) senza dover rifare le strutture in oro o titanio e avere denti nuovi con una spesa contenuta.


Chirurgia Implantare - Torna all'inizio della pagina
Grande importanza ricopre la preparazione e sterilità del campo operatorio necessario per prevenire infezioni con conseguente rigetto degli impianti. Tale preparazione della stanza addottata nella nostra struttura risponde a protocolli chirurgici americani molto stretti e viene delegata a personale competente.
L'anestesia è locale come nelle procedure odontoiatriche convenzionali, e la chirurgia è molto semplificata rispetto al passato con modesto dolore post-operatorio.

Il protocollo farmacologico prevede antibiotici idonei in un'unica dose preoperatoria ed eventualmente una premeditazione nei soggetti ansiosi.

Gli impianti possono essere eseguiti a carico immediato, ovvero con consegna dei provvisori al momento della chirurgia. In pratica il paziente edentulo può al termine della mattinata andare a casa con i denti fissi e funzionalmente efficienti.

Tutte le chirurgie implantari sono coperte da una garanzia che prevede in caso di insuccesso implantare per qualsiasi motivo il reinserimento gratuito dell'impianto una seconda volta.


Protesi su impianti - Torna all'inizio della pagina
La pianificazione protesica viene rigorosamente eseguita in tutti i casi in modo da avere impianti inseriti con l'ideale angolazione per avere denti in tutto simili a denti naturali.

Tale pianificazione si avvale di una ceratura diagnostica ovvero una modellazione di come saranno i denti, convertita in segutio in una guida radiografica per effettuare l'analisi tomografica dei volumi ossei o TAC dentascan, e in una guida chirurgica che consento il corretto inserimento. Tale ceratura diagnostica servirà da base per la costruzione dei provvisori e in ultima analisi dei definitivi.

L'odontotecnico e il paziente avranno modo di valutare la correttezza dei restauri mediante i provvisori.
I restauri su impianti possono essere avvitati o cementati. Questi ultimi sono da preferire in ricostruzioni complesse in quanto consentono sempre di essere smontati anche dopo anni, con facilità per eventuali riparazioni o interventi di manutenzione peraltro molto ridotta sugli impianti.

I restauri su impianti sono realizzati in strutture in oro rivestite in ceramica che garantiscono il massimo risultato estetico e di durata in genere superiore ai venti anni.

Nei casi estetici possono essere impiegate strutture interamente in ceramica che garantiscono estetica e traslucenza pari ai denti naturali.

La nostra struttura negli ultimi anni è diventato un riferimento nazionale per i corsi di aggiornamento professionale per i dentisti nella metodica STRAUMANN ditta svizzera leader mondiale in implantologia. Vengono eseguiti interventi dal vivo con ripresa televisiva a circuito chiuso di casi complessi a carico immediato.

Il dott. Fazi si è specializzato presso la University of Southern California di Los Angeles, università d'eccellenza in america per l'implantologia.

Prima Dopo
Edentulia Ricostruzione su impianti
Edentulia Ricostruzione su impianti
Edentulia Ricostruzione su impianti


Chirurgia ricostruttiva ossea preimplantare - Torna all'inizio della pagina
Molto spesso l'implantologia viene sconsigliata in assenza di una adeguata quantità osseo sufficiente per l'inserimento degli impianti. Tuttavia esistono tutta una serie di interventi che ricreano l'osso grazie all'inserimento di sostituivi ossei sintetici che sono osteconduttori o osteoinduttori.

Un esempio è il rialzo del seno mascellare. Nell'area dei molari superiori spesso la quantità ossea è limitata dalla presenza della cavità sinusale. Con un intervento in anestesia locale si può ricreare l'osseo sufficiente ad inserire degli impianti.

Tale intervento è diventato di routine e viene eseguito mediante un strumento denominato “chirurgia piezoeletrrica”. Tale strumento consente di accedere al seno senza ledere la membrana di Schneider che riveste la cavità garantendo una grande sicurezza e percentuali elevate di successo dell'innesto osseo.

Anche nei siti posteriori della mandibola (arcata inferiore) dove sono presenti in nervi che portano la sensibilità al labbro è possibile fare implantologia in tutta sicurezza grazie a questo strumento che taglia selettivamente l'osso ma non i tessuti molli. Tale innovativo sistema sta riscutendo molto successo anche in neurochirurgia per la possibilità di operare a livello delle vertebre senza ledere il midollo spinale.

Altri interventi preimplantari possono essere eseguiti nei settori anteriori estetici per ottenere un buon volume dei tessuti ed avere risultati estetici ottimali per sostituzione di denti singoli.


Parodontologia - Torna all'inizio della pagina
E' la branca dell'odontoiatria che si occupa della cura delle gengive. La cosiddetta piorrea o malattia delle gengive può insorgere anche nel giovane adulto in seguito ad un predisposizione individuale abbinata ad errate abitudini di igene orale.

Il paziente parodontale viene diagnosticato mediante sondaggio delle tasche e radiografie mirate.
Quasi sempre la malattia parodontale è silente ovvero non presenta sintomi marcati salvo alitosi, saltuario sanguinamento o dolenza modesta. In casi avanzati i pazienti si rendono conto del problema quando i denti cominciano a muoversi perché hanno perso osso di sostegno, e spesso i denti risultano irrimediabilmente compromessi.

Il trattamento consiste in varie fasi: nella fase iniziale vengono eseguite delle sedute di detartrasi e levigatura radicolare sotto anestesia locale, in modo da rimuovere il tartaro sopra e sottogengivale. Successivamente il paziente viene rivalutato eseguendo un nuovo sondaggio ed eventuali tasche residue vengono eliminate chirurgicamente. Nella fase chirurgica si eseguono interventi in anestesia locale delle aree interessate e si riposizionano le gengive in modo da eliminare qualsiasi sito che possa perpetuare l'infezione.

In casi selezionati si possono anche eseguire interventi di rigenerazione di osso, mediante inserimento di sostitutivi sintetici. Qualora dei denti non siano mantenibili questi possono essere rimpiazzati da impianti o mediante protesi convenzionale.

Nella fase di mantenimento il paziente viene inserito in un programma di richiami periodici per sedute di igiene professionale.  Oltre ai probemi sopramenzionati possono esistere anche le recessioni gengivali. Queste si manifestano in pazienti che hanno gengive particolarmente sottiliche sono facilmente traumatizzabili dallo spazzolino. Le recessioni possono essere coperte mediante innesti di gengiva o di connettivo con prelievo dal palato. Una metodica scarsamente invasiva che garantisce risultati ottimali anche nel lungo termine.


Igiene orale - Torna all'inizio della pagina
E‘ il fondamentale ausilio all'igiene domiciliare. Viene eseguito da igieniste mediante strumenti ultrasonici e manuali. La completa rimozione del tartaro anche sottogengivale è di fondamentale importanza per prevenire la malattia delle gengive.

Nei fumatori si possono rimuovere le pigmentazioni mediante erogatori spray di bicarbonato. Gli sbiancamenti dentali possono essere eseguiti in tutti i pazienti che non hanno restauri protesici anteriori.

Si effettuano sbiancamenti mediante trattamento domiciliare con mascherine stampate individuali e siringhe contenenti perossido di carbammide.


Odontoiatria estetica e cosmetica - Torna all'inizio della pagina
Premesso che parte preminente dell'estetica dentale è rappresentata dalla salute dei tessuti gengivali che devono essere non alterati nella loro architettura ed esenti da infiammazione, l'odontoiatria moderna consente trattamenti atti a migliorare l'estetica dentaria.

Una buona estetica non può prescindere da un corretto posizionamento ed allineamento dei denti. Ovviamente nei casi di affollamento o malposizioni dentali l'ortodonzia è la soluzione d'elezione. Piccole correzioni possono essere anche effettuati da restauri protesici.

Le faccette in ceramica esistono da ormai oltre vent'anni e sono un valide strumento per ricreare la forma e il colore di denti altamente estetici. Sono del lamine di ceramica di circa 0,5mm di spessore che si applicano sui denti. Richiedono una preparazione minima dello smalto e sono molto duraturi. Possono correggere le gravi discromie da tetracicline (denti grigi congeniti) oppure ridare la forma a denti abrasi o scheggiati.

Le otturazioni bianche estetiche sono la soluzione più semplice a lesioni cariose o lesioni dello smalto dei denti anteriori ed offrono risultati soddisfacienti ad un costo contenuto.

Gli sbiancamenti dentari di tutta l'arcata o di un solo dente più scuro (sbiancamenti esterni o interni) sono largamente collaudati e non presentano limitazioni salvo sensibilità dentale accentuata o restauri protesici nei settori anteriori.


Ortodonzia - Torna all'inizio della pagina
E' tra le branche più complesse e decisamente specialistiche dell'odontoiatria. Si occupa di raddrizzare i denti mediante gli apparecchi fissi e mobili e di prevenire le anomalie di sviluppo scheletriche.

Anomalie quali la mandibola prominente devono essere intercettate presto (6-7 anni) con apparecchi funzionali (maschera di Delaire) che frenano la crescita della mandibola e stimolano una crescita armonica del mascellare superiore. Un altro ausilio è l'espnsore rapido palatino che consente di ampliare il palato migliorando la crescita del viso e la funzione respiratoria. Agisce sulla sutura palatina che nel bambino non è ancora saldata e consente di prevenire le cosiddette facce strette e a livello dentali i morsi incrociati.

Gli aparecchi fissi sono quelli che danno maggiore garanzia di risultato e limitano gli effetti negativi di una ridotta collaborazione del paziente. Possono essere resi più accettabili esteticamente mediante piastrine di ceramica e possono essere impiegati in tutte le fasce di età.

Anche nell'adulto il trattamento ortodontico pre-protesico consente un notevole miglioramento dei risultati e può essere velocizzato mediante l'utilizzo di impianti osseointegrati per garantire movimenti più spediti o movimenti difficili.

Nella nostra struttura la Dr.ssa Colangelo ha eseguito circa 5000 trattamenti ortodontici in oltre 30 anni raggiungendo risultati ottimali anche nei casi più complessi.


Pedodonzia - Torna all'inizio della pagina
E' la cura dei denti da latte e dei denti permanenti nel bambino che nascono già a sei anni. I denti da latte ben curati consentono di mantenere lo spazio per l'eruzione dei denti permanenti in posizione corretta. I denti permanenti possono ricevere la sigillatura dei solchi occlusali che impedisce l'istaurarsi di carie occlusali nei settori posteriori.


Gnatologia - Torna all'inizio della pagina
Le patologie all'articolazione temporo mandibolare (ATM) possono essere varie. Frequenti sono i rumori (click) che possono degenerare in blocchi con limitazioni dell'apertura della bocca fino a situazioni di dolore acuto alla masticazione.

Assiografia CADIAX


Molti di questi casi vengono risolti mediante terpia a placche (bite) che consentono di rilassare i muscoli e riposizionare le articolazioni nelle posizioni corrette.

In casi complicati viene eseguita l'analisi computerizzata della mobilità dei condili (assiografia) mediante lo strumento CADIAX. Tale strumento registra tutte le deviazioni dei tragitti articolari e fornisce tutte le informazioni necessarie per indirizzare la terapia a placche.

   
Studio dentistico associato Fazi Colangelo Firenze . v. A. Lamarmora 22 50121 Firenze . P.I. 05300900486
Chi siamo | Dove siamo | Prestazioni | Sicurezza | Strumenti | Pagamenti | Ortodonzia invisibile